Bendywood® -     Legno massiccio piegabile senza vapore

 

1. TIPI DI LEGNO E MISURE BENDYWOOD®

La produzione del Bendywood® consiste nel trattare a vapore, comprimere in lunghezza e infine stabilizzare quadrotti di legno massiccio (fresco di taglio e senza difetti) con sezioni 120x120 mm, 100x120 mm e 60x120 mm.

È possibile produrre le seguenti lunghezze massime:

  • 1650 mm per acero, frassino, olmo, rovere, ciliegio e noce;
  • 2200 mm per il faggio.

Le misure più lunghe sono giuntate a pettine, su tagli a 90° oppure tagli inclinati a 15° (ad es. i corrimano).

Quadrotti grezzi Bendywood®Si producono pertanto QUADROTTI:

Sezioni di 120x120 mm con il codice BKG, quelle di 100x120 mm con il codice BK e quelle di
60x120 mm con il codice BKH. Si tratta di misure “grezze”, che dopo l’essicazione si ridurranno di circa 10 mm. La superficie di questi quadrotti può presentare discolorazioni e piccole gobbe in superficie. La sezione netta utilizzabile dei quadrotti grezzi è di circa 100x100 mm, 80x100 mm e 50x100 mm.

Tutto l’assortimento dei prodotti Bendywood® viene ricavato da questi quadrotti:

Bendywood® è disponibile in spessori da 2 mm in avanti, con larghezze fino a 300 mm e in lunghezze fino a 9 m (le lunghezze standard fino a 6,6 m). Vedi la gamma completa anche sul sito www.bendywood.com oppure sul nostro listino prezzi, che viene spedito su richiesta.

NON USARE IL BENDYWOOD® ALL’ESTERNO!
IL BENDYWOOD® NON È RESISTENTE ALL’ACQUA!

 

2. COME LAVORARE IL BENDYWOOD®

Il Bendywood® si lavora usando gli stessi utensili e macchinari impiegati nella lavorazione del legno normale. Si tratta di legno compresso ed è quindi più compatto del legno normale. Per questo motivo, nella lavorazione consigliamo i seguenti accorgimenti:

  • Segare, carteggiare e levigare come legno normale.
  • Non piallare e fresare contro-vena: provare sulla pialla a filo in quale direzione il legno si lascia lavorare meglio.
  • Fresare a giri elevati, almeno 20% in più rispetto ai giri usati per fresare il legno normale. Ottimali sono le frese di acciaio “super-rapido”.
  • Profili come ad es. i bordi per tavoli si fresano meglio sul bordo della tavoletta, infine il profilo si taglia con la sega circolare.
  • Per quanto riguarda il tasso di umidità del legno, valgono le regole seguenti:
    • Fresare, piallare e lavorare il Bendywood® quando è ben asciutto (tasso circa 8%), e solo poi curvare.
    • Solo se si deve piegare a raggi stretti aumentarne l’umidità fino al 12% circa. Vedi più sotto, punto 3. Come piegare il Bendywood® ed eventualmente aumentarne l'umidità.
    • Dopo aver eseguito la curvatura riportare l’umidità al tasso naturale dell’8% circa e lavorare ulteriormente.
  • Evitare di tagliare il Bendywood® in lunghezze fisse e metterlo a magazzino finché il tasso di umidità è superiore all’8%, poiché finché l’umidità del legno cala, il pezzo si ritira in lunghezza.
  • Poiché il Bendywood® umido (tasso superiore al 7-8%) non è stabile in lunghezza, è importante assicurarsi che sia ben asciutto/secco prima di procedere al fissaggio finale o l’incollaggio.
  • Il Bendywood® non subisce danni se viene riscaldato, perché era già stato essiccato artificialmente dopo il processo di compressione iniziale. Pertanto, il pezzo curvato (insieme alla dima) va messo per alcuni giorni in un ambiente ben riscaldato oppure sul piano di una pressa riscaldato fino a 60°, finché il pezzo sarà asciutto. 

 

3. COME PIEGARE IL BENDYWOOD® ED EVENTUALMENTE AUMENTARNE L'UMIDITÀ 

Bendywood lippingPiegare il Bendywood® sempre contro una dima, utilizzando morsetti, reggie e simili e aspettare fino a che la forma sia stabile, al meglio asciugando il pezzo fino a un tasso dell’8%. Vedi vari esempi di dime sul nostro sito web sotto "Dime per piegare".

Quando verrà tolto dalla dima, il pezzo tenderà ad aprirsi. Ciò non costituisce un problema per i pezzi che vengono fissati o incollati su un supporto rigido. Diverso è il caso di pezzi curvi “free-standing”, ovvero che devono mantenere la forma esatta senza alcun supporto. Tali pezzi si dovranno piegare in dima con un raggio più stretto di quello finale.

Profili Bendywood® non giuntati con un tasso di umidità di circa il 12% possono essere piegati fino a un raggio di 1 : 10, vale a dire fino a 10 volte il suo spessore. Per es.: una tavoletta da 10 mm di spessore può essere piegata fino a un raggio di 100 mm.

Più asciutto è il Bendywood®, più la forma sarà stabile.

IMPORTANTE:
Aumentare l’umidità del Bendywood® solo quando si deve curvare a raggi stretti.
Raggi normali si possono ottenere anche con un tasso di umidità del 8%.

Solo quando si deve piegare al limite, l’umidità del pezzo deve essere del 12% c.ca. Raggi di curvatura fino a 1 : 40 si ottengono anche se il pezzo ha un tasso di umidità dell’8%.

Nel caso in cui si debba aumentarne l’umidità, posare il Bendywood® tra due cartoni bagnati. Posare alcuni listelli sia sopra che sotto il pezzo, per evitare che vi sia il contatto diretto tra il Bendywood® e i cartoni bagnati; infine coprire il tutto con un telo di plastica e lasciar riposare per 1 – 2 giorni e notti. In tal modo l’umidità del pezzo sarà aumentata a circa il 12%, l’ideale per curvare.  

Questa tecnica, denominata “Metodo Sandwich”, permette al Bendywood® di assorbire la giusta umidità senza bagnarsi.

Metodo Sandwich Bendywood®

ATTENZIONE:
il Bendywood® NON DEVE ESSERE MAI IMMERSO IN ACQUA, né RESTARE A DIRETTO CONTATTO CON QUALCOSA DI BAGNATO.

Una eventuale infiltrazione d’acqua fa gonfiare il legno e può far sciogliere i punti di colla nei pezzi giuntati.

 

4. PIEGARE IN PIÙ STRATI CON BENDYWOOD®

MULTISTRATI CURVI in Bendywood® sono fattibili con strati di legno più spessi di quelli in legno normale: ciò rende più semplice la lavorazione e aumenta la qualità del prodotto. Le lamelle sono disponibili a partire da 2 mm di spessore, larghezze fino a 300 mm, e lunghezze fino a 220 cm.

Incollando in dima più strati di legno Bendywood®, è possibile ottenere:

  • Elementi curvi rigidi, dato che la colla stabilizza i pezzi. Usare però colle sintetiche con “tempo di apertura” lungo e non colle viniliche!
  • Fili di incollaggio puliti, quando i singoli strati vengono piegati solo fino a un raggio di 1 : 20, per es. quando spessori da 3 mm vengono incollati con curvatura di raggio non più stretto di 6 cm. Se poi gli strati incollati provengono da un unico blocco di legno Bendywood®, i curvi risulteranno uniformi nella vena e nel colore, quindi identici a un pezzo in legno massiccio.
  • Incollaggi senza contro-dime, dato che il Bendywood® si lascia agevolmente curvare in dima e fissare con soli morsetti. È sufficiente levigare solamente le facce a vista delle lamelle, prima di procedere alla piegatura ed incollaggio! Vedi esempi e immagini sul nostro sito web sotto “Foto di applicazioni”.

Anche per i curvi incollati in dima si deve fare attenzione a un certo “ritorno della piegatura”, perché anche i pezzi curvi incollati si aprono leggermente quando vengono tolti dalla dima. Anche in questo caso, quindi, i pezzi vanno piegati a raggi più stretti al fine di ottenere la curvatura finale desiderata. Così, nel caso di 5 spessori di 3 mm incollati e curvati ad angolo di 90° con raggio interno di 60 mm, la dima dovrà essere stretta fino a 87° per ottenere un curvo angolato di 90°.

Anche le aste in legno Bendywood® per occhiali sono fatte in più strati: le aste in legno normale non possono piegarsi per adattarsi alla persona perché si romperebbero, al contrario le aste in solo Bendywood® si piegano ma non tengono la forma alla lunga. Incollando il Bendywood® in strati le aste diventano più stabili, si possono piegare a misura senza rompersi e mantengono la forma data.

Può essere necessario piegare ed incollare in due metà anche un corrimano Bendywood®, nel caso in cui il raggio di piegatura è troppo stretto per poter essere piegato con la sezione piena. 

 

5. COME PIEGARE I CORRIMANO BENDYWOOD® - PER SCALE A CHIOCCIOLA

                        

Profili corrimano tondi Bendywood® 3D

Profili corrimano rettangulari Bendywood® 3DProfili corrimano omega Bendywood® 3D

I corrimano rotondi (disponibili a magazzino, con diametro 40, 42, 45, 48 e 60 mm e lunghezze fino a 6,6 m) sono imballati in tubi di cartone e con un tasso di umidità di circa il 12%: questa è l’umidità ideale per curvarli. Togliere il corrimano dall’imballo solamente quando si inizia a piegarlo.

Le barre per corrimano (50x50, 80x50, 100x50 e 65x65 mm), invece, vengono imballate a un tasso di umidità intorno all’ 8%: questa è l’umidità ideale per fresarle.

I profili corrimano sono giuntati a pettine e ad un tasso di umidità del 12% possono essere piegati fino a un raggio di 1 : 20. Per es.: un corrimano rotondo con diametro di 42 mm può essere piegato fino a un raggio di 840 mm.

La curvatura a un raggio di 1 : 20 è garantita solo con un tasso di umidità del 12%.
Vedi punto 3. Come piegare il Bendywood® ed eventualmente aumentarne l'umidità.Piegatura contro la vena rigata

 

Se piegato fino al limite, fare attenzione non solo al tasso di umidità del Bendywood®, ma anche alla vena del legno piegando contro la vena rigata del legno e non contro la vena fiammata.

 

PIEGARE SOLO A MANO:

I. Contro una dima piatta (anche per corrimano ascendenti) - un profilo rotondo:

II. Contro una dima piatta (anche per corrimano ascendenti) - un profilo rotondo con parte inferiore piatta:

NOVITÀ: tali corrimano, già curvati e pronti per il montaggio, possono essere forniti da oggi su richiesta:

  • I costi di trasporto sono molto più convenienti di quelli di corrimano lunghi diritti.
  • Possibilità di curvarli in salita quando vengono montati.
  • Vale per ogni tipo di scala e non solo per quelle a chiocciola, dato che i profili pieghevoli possono essere giuntati anche con profili in legno normale rigidi.
  • Sono possibili lunghezze fino a 9 m.
  • Vale anche per corrimano con cava per montaggio su piattino di ferro.
  • Il ns. ufficio tecnico esamina sempre la fattibilità dei progetti.

Il video seguente mostra come montare un tale corrimano verso l'alto:
III. Contro una dima che sale
(contro una dima oppure sugli scalini della scala) -
un profilo rotondo

Nel caso in cui non sia possibile fissare il corrimano direttamente alla base della ringhiera, può anche costruire una dima apposita (come mostrata nel video) che abbia il raggio di curvatura il 10% più stretto del raggio di curvatura finale. Ciò serve a compensare il cosiddetto “ritorno di piegatura”, ovvero la tendenza del corrimano ad aprirsi leggermente appena viene tolto dalla dima. Se il raggio finale da ottenere è superiore ai 2 m, il corrimano può essere piegato a un raggio ancora inferiore. Dopo qualche giorno il corrimano così fissato viene tolto dalla dima (o dalla base della ringhiera), e idealmente quando il tasso di umidità del corrimano sarà sceso all’8% circa. Procedere con la finitura e con il montaggio finale (vedi 6. Montaggio finale, incollatura e verniciatura).

 

PIEGARE TRAMITE CALANDRA / MACCHINA PIEGA-TUBI:

  • Solo i corrimano con giunte a pettine diagonali Schizzo corrimano con giunta a pettine diagonali possono essere curvati con la calandra (fino ad un raggio di 1 : 20), perché questo tipo di giunta è in grado di sostenere una pressione meccanica più forte. Per esempio, un corrimano di diametro 42 mm può essere curvato fino a un raggio di 840 mm. Vedi il video seguente:
  • Per questi corrimano, il raggio di curvatura si ottiene stringendo progressivamente il raggio in 3 passaggi, ovvero il corrimano potrà essere passato in macchina, avanti e indietro, per ben 3 volte. Si consideri che la calandra “stira” il legno e che il Bendywood® “stirato” raggiungerà prima il limite di curvabilità. 

  • I corrimano con giunte normali a pettineSchizzo corrimano con giunta normaleNON possono essere piegati con la calandra.

 

COME PIEGARE CORRIMANO ASCENDENTI:

Tutti i corrimano si “girano” sul proprio asse se vengono curvati in salita. Questa torsione non è visibile nel caso dei corrimano rotondi, dato che un profilo rotondo rimane tale anche quando viene ruotato su se stesso. Per altri profili non rotondi oppure rotondi con cava, questa torsione va contrastata, affinché il corrimano possa poggiare in piano.

Procedere idealmente come segue (in un unico ciclo di lavorazione):

Anzitutto, se necessario, pre-piegare leggermente in piano il corrimano, a mano intorno a una dima, oppure tramite una calandra. Iniziare poi a fissare il corrimano lungo la ringhiera (sulla piattina in ferro o simile) partendo dalla cima della scala e procedendo verso il basso. “Ruotare” il corrimano a mezzo di un morsetto a braccio lungo che verrà fissato sul corrimano a una distanza di circa 150 cm in modo da consentire una leva sufficiente. “Ruotare” il profilo con forza pezzo dopo pezzo e fissarlo come indicato fino a quando tutto il corrimano risulterà ruotato e fissato in piano. Dopo qualche giorno, una volta che il corrimano curvato si sarà stabilizzato, toglierlo dalla ringhiera e procedere a levigare, verniciare e laccare. Infine montare il pezzo definitivamente sulla ringhiera, possibilmente in tempi brevi, perché il pezzo si mantenga in forma.

Quando i raggi di curvatura sono troppo stretti rispetto allo spessore del profilo (per es. profili omega e profili rotondi di diametro 60 mm), tagliare il profilo a metà e curvare, ruotare, incollare e fissare le due metà assieme in unico ciclo di lavorazione. In questo caso è importante utilizzare una colla con tempo di apertura elevato! Vedi diversi esempi sul nostro sito web:

 

FORMULA PER CALCOLARE LA LUNGHEZZA DI CORRIMANO PER SCALE A CHIOCCIOLA:

Formula per calcolare la lunghezza di corrimano di scale a chiocciola

Schizzo scalini scala   Schizzo scala a chiocciola

 

ESEMPIO:

Ipotesi:

  • 18 scalini
  • Altezza scalino: 17 cm
  • Pedata sotto al corrimano interno : 13 cm
  • Pedata sotto al corrimano esterno: 40 cm

Esempio formula per calcolare la lunghezza di corrimano di scale a chiocciola

 

6.1. FISSAGGIO FINALE DEL CORRIMANO CURVATO

Dopo la curvatura, il Bendywood® deve rimanere fissato provvisoriamente in dima oppure sulla ringhiera della scala per almeno 5 giorni, cosicché possa ritirarsi in lunghezza e stabilizzarsi. Durante questo periodo è molto importante ridurre l’umidità fino a un tasso di circa 7-8%, poiché ciò stabilizza la forma: infatti, più bassa è l’umidità del legno, più stabile sarà la forma. Infine procedere a fissare definitivamente il corrimano Bendywood® dopo averlo levigato, verniciato e laccato. 

Partire con il fissaggio dal centro da un punto fisso. Per permettere al corrimano un ulteriore ritiro in lunghezza, fissare su fori ovali verso le due estremità. Questo problema del ritiro non si pone nel caso in cui il corrimano è fissato su una piattina metallica continua con viti rubuste distanziate di pochi cm.

A causa dell’accorciamento di cui sopra si consiglia di evitare giunte ad angolo sulle parti terminali del corrimano: il rischio è che col passare del tempo queste giunte si distanzino l’una dall’altra, creando una “apertura” sulla giunta.

Nel caso in cui le giunte ad angolo non si possano evitare, è importante procedere come segue:

  • Praticare dei fori, larghi e profondi in testa dei corrimano da giuntare;
  • Riempire questi fori con una colla in resina sintetica, poi inserire nei fori un’astina filettata di diametro leggermente inferiore a quello dei fori;
  • Congiungere le due estremità dei corrimano e mantenerle in tale posizione finché la resina sia ben asciutta.

L’utilizzo di una barretta filettata di collegamento e di una colla in resina sintetica è assolutamente indispensabile per evitare che le giunte si aprano.

Disegno giunta ad angolo    Woodform 1

Questo problema non si pone nel caso in cui la giunta ad angolo sia in tensione: questo è il caso in cui le parti curve (che tendono sempre ad aprirsi un po’) esercitano pressione sulle giunte ad angolo.

 Jutlanprofil Tech

 

6.2. INCOLLARE E VERNICIARE

Il Bendywood® può essere incollato e verniciato come il legno normale. Evitare, se possibile, di utilizzare colle, tinte e vernici a base acquosa. Si consiglia invece di utilizzare colle, tinte e vernici sintetiche. Se si devono utilizzare prodotti a base acquosa, fare attenzione ad asciugare bene il prodotto subito dopo l’applicazione! Ciò è possibile nella maggior parte dei casi.

Attenzione nel giuntare pezzi in lunghezza, come ad es. bordo intorno al piano tavolo oppure corrimano:

  • Mai incollare pezzi tagliati diritti.
  • Incollare e giuntare sempre tramite taglio in diagonale.
     Skizze Schrägschnitt HandlaufIl taglio in diagonale deve essere 3-4 volte lo spessore del profilo da incollare